News

20 spettacoli per i 20 anni di Gender Bender

Venti spettacoli di danza, 18 film, incontri, party, progetti in rete e molto altro ancora per la 20/a edizione di Gender Bender, il festival internazionale su corpi, relazioni e identità in programma dal 9 al 22 settembre prossimi a Bologna. Sessanta appuntamenti con artisti e opere (molte in prima nazionale) provenienti da 25 Paesi che attraverseranno la città, con tappe in più di 10 location, nell’anno in cui l’ente produttore, Il Cassero Lgbti+ Center, compie 40 anni. Quarant’anni di conquiste nel campo dei diritti usando la cultura come forma di lotta: “Anche in tempi di conflitto profondo e lacerante, in cui le guerre ingombrano il nostro orizzonte e ci spaventano, – hanno detto i direttori artistici della rassegna, Daniele Del Pozzo e Mauro Meneghelli – riflettiamo sull’esperienza maturata in questi due decenni. La nostra ricetta è sempre stata quella di proporre un dialogo e un esercizio intellettuale laddove le complessità e le contraddizioni del nostro presente potevano innescare possibili conflitti”. E dunque subito la solidarietà (espressa dalla delegata alla Cultura del Comune, Elena Di Gioia) alla consigliera comunale di Bologna, Porpora Marcasciano, aggredita nei giorni scorsi con insulti omofobi e minacce col coltello, della quale il 13 settembre verrà proposta la lettura del libro ‘La storia e le storie di travestiti e transessuali’, un evento programmato prima dell’aggressione denunciata. (Ph GenderBender)

L’articolo 20 spettacoli per i 20 anni di Gender Bender proviene da Radio Company.

No Comments

    Leave a Reply