29 agosto 2014:
Cinque profumi dell’estate che fanno bene all’umore

Durante l’estate i profumi (purtroppo anche quelli un po’ meno gradevoli) ci avvolgono rendendo più intense e vive le atmosfere di un luogo, la percezione di persone e situazioni. Secondo diverse ricerche mediche i profumi influenzano l’umore, svolgono una funzione antistress e risvegliano la memoria provocando un’ondata di benessere dal corpo alla mente.
Perché l’estate è immediatamente sinonimo di buon umore? L’intensa luce solare insieme alle buone condizioni climatiche invogliano il corpo a essere sempre in movimento godendo di sole, ossigeno, colori e sperimentare la vivacità della natura trascorrendo più tempo all’aperto. Scopri gli odori in grado di risvegliare le sensazioni dell’estate e portali nella tua vita di ogni giorno.

1 Cocco, pesca, melone e mirtilli: la bella stagione porta immediatamente il profumo della frutta fresca, ottima da gustare per merenda o a colazione con un frullato fresco. Secondo alcuni esperti di aromaterapia il cocco, che per tante persone riporta immediatamente l’aroma delle vacanze, può influenzare positivamente l’umore. Scopri i tuoi frutti preferiti e ritrova la stessa fragranza nel sapone, una crema o un olio naturale con cui massaggiare il corpo e a cui aggiungere qualche goccia dell’olio essenziali che ami: i profumi dell’estate sulla tua pelle.

2 L’odore del mare: i luoghi dove regna l’acqua apportano incalcolabili benefici per la salute e il benessere. L’acqua salata e la presenza di iodio insieme a sali minerali antietà quale il magnesio aiutano l’equilibrio del sistema nervoso, la bellezza della pelle e il benessere del sistema respiratorio. Purtroppo non è possibile racchiudere il profumo del mare in una bottiglia: quando sei nelle vicinanze cogli l’occasione per passeggiare sulla riva, aspira profondamente e senti l’aria che riempie il tuo corpo lasciando la sua carezza salata sul viso. Chiudi gli occhi e ascolta il rumore eterno delle onde, potrai rievocarlo ogni volta che ne avrai bisogno.

3 Come separare l’estate dalla vitalità sgargiante dei fiori che la contraddistinguono? Rose dai colori accesi e il profumo avvolgente, gelsomini capaci di immergerci immediatamente in un’atmosfera da fiaba, lavanda, gardenie, magnolia: circondati di natura, fuori e dentro casa. Abituarsi a lunghe passeggiate nei parchi cittadini o nelle aree naturali vicino a dove abiti avrà un effetto antistress, senza contare il meraviglioso effetto sul fisico e l’umore. D’inverno potrai scegliere le varietà di piante in grado di stimolare la tua voglia di buon umore e coltivarle a casa.

4 Alcune ricerche scientifiche effettuate negli Stati Uniti hanno evidenziato che il profumo della pioggia viene naturalmente associato al colore verde e l’immagine della crescita: siamo biologicamente connessi a questo odore e al suo rumore ancestrale. Quando piove invece di rifugiarti in casa prova a sperimentare l’intenso piacere di camminare sotto le gocce che tamburellano sull’ombrello e sentire l’acqua sul viso. Sai che secondo gli antichi romani l’acqua piovana era considerata un potente elisir di bellezza?

5 L’estate è fatta dal profumo intrigante della menta e l’odore di basilico, capace di riportare immediatamente a casa, nella cucina della nonna e le domeniche in famiglia, insieme a maggiorana, origano e rosmarino, il quale, come confermato da diversi studi, aiuta la rigenerazione cellulare e ha effetti sulla memoria. Quando la brutta stagione farà ritorno potrai tenere sul davanzale della finestra o una mensola della cucina tanti vasetti con le erbe aromatiche e ritrovare l’energia delle piante da utilizzare sminuzzate e fresche nei tuoi piatti: un pizzico d’estate fra le mura domestiche, tutto l’anno.menta