MondoRosa

Sapone di Marsiglia e di Aleppo: gli indispensabili in casa

Ci sono prodotti così versatili che possono risolverci innumerevoli problemi casalinghi, dalla cura del corpo, al bucato, alla detersione di pavimenti e superfici. Tenere in casa un panetto di sapone di Marsiglia o di Aleppo è un’ottima soluzione per le pulizie di casa, riduce l’acquisto di detergenti costosi e ci consente di pulire e detergere in modo naturale ed ecologico.

Gli ingredienti di questi saponi sono pochissimi: soda e olio d’oliva per quello di Marsiglia; soda, olio di alloro e oliva per quello di Aleppo. È questo particolare a renderli delicati ed ecologici ma allo stesso tempo efficaci sulle superfici da trattare. Vediamo in pratica quali sono i loro usi.

Il sapone di Aleppo prende il nome dalla cittadina siriana in cui viene prodotto artigianalmente, seguendo una tradizione millenaria! Vengono lavorati con una concentrazione variabile di olio di alloro: più è alta (fino al 60%) maggiore è il potere disinfettante. Risulta quindi più indicato per sgrassare le superfici o per il bucato. Se invece vuoi usarlo per la detersione di corpo, viso o mani scegli una versione con una maggiore quantità di olio d’oliva che ha proprietà nutritive: risulterà più delicata sulla pelle.
È un prodotto validissimo per il bucato a mano, ma anche ridotto in scaglie può essere messo direttamente nel cestello della lavatrice: ti consente di usare una minor quantità di detersivo per un bucato ecologico adatto alle pelli sensibili. Uno spray multiuso al sapone di Aleppo per la pulizia della casa? È possibile farlo sciogliendo in mezzo litro di acqua bollente due cucchiai di sapone di Aleppo in scaglie. Si può aggiungere qualche goccia di olio essenziale di limone, eucalipto o tea tree per aumentare il potere disinfettante e per profumare. È adatto a tutte le superfici lavabili della casa! Il sapone di Aleppo è anche un ottimo antitarme: se inserito in armadi o cassetti, evita il dannoso utilizzo di prodotti chimici.

La lavorazione del sapone di Marsiglia deriva da quello di Aleppo ed è costituito solo da ingredienti naturali: soda e olio d’oliva. Controlla che sull’etichetta ci sia la presenza di “sodium olivate” (olio d’oliva) e diffida di quelli che contengono “sodium tallowate” (un ingrediente di origine animale). Come il sapone di Aleppo, è molto versatile per il bucato. Ma i suoi usi sono i più svariati: ottimo per pulire i pennelli di tempera o di make-up. O per la detersione delicata degli animali domestici (che non saranno infastiditi dalle profumazioni di shampoo industriali!).
Efficace anche per la pulizia di pavimenti in gres o parquet: aggiungi una manciata di scaglie grattugiate in acqua calda e procedi con il lavaggio. La miscela di acqua e sapone di Marsiglia è ideale anche per il piano della cucina e le piastrelle: efficace e naturale, non lascia aloni. È consigliabile comunque sperimentare la compatibilità su una piccola area di prova. Il sapone di Marsiglia tiene anche lontane le formiche e gli afidi: nebulizzalo sugli angoli critici della casa e sulle piante infestate.pulire con sapone marsiglia

No Comments

    Leave a Reply