MondoRosa

Famiglie controcorrente: lui casalingo, lei in carriera

Hanno un sito internet dedicato, un’associazione e una pagina Facebook. Sono gli uomini casalinghi, fanno rete, si scambiano consigli e sono sempre di più. Restano a prendersi cura della casa, dei figli sostenendo la propria compagna che invece lavora fuori casa provvedendo economicamente alla famiglia.Già qualche mese fa, al tramonto del 2013, un’inchiesta del New York Times svelava che nel mondo della finanza sono ormai oltre ventimila le famiglie che hanno capovolto gli schemi: lei lavora a Wall Street, lui fa il casalingo. Trent’anni fa le donne capofamiglia erano solo tremila. L’inchiesta svela inoltre che le donne in questa particolare condizione familiare, sono quelle che riescono a raggiungere i risultati migliori perché libere da oneri e pensieri, possono impiegare tutte le energie nella competizione con i propri colleghi uomini. E gli uomini casalinghi? Il trend comincia intorno agli anni ‘80; dai dati Inail nel 2010, gli uomini casalinghi che hanno pagato il bollettino per gli infortuni domestici sono 22.600. Visto il fenomeno in ascesa, questo numero avrà subito un’importante crescita anche negli ultimi anni.Ma cos’è che può spingere un uomo a diventare un casalingo?Spesso la perdita del lavoro, la voglia di passare più tempo con i propri bambini o anche l’amore per la propria compagna che, se aiutata in questo senso, potrebbe dare una svolta alla propria carriera e provvedere economicamente al mantenimento della famiglia.E le donne come reagiscono davanti all’uomo con il grembiule?Sicuramente per l’uomo casalingo la perdita di virilità non è messa in conto, questo mestiere non li svilisce né lì allontana dalla figura maschile che siamo abituati ad associare a mariti e padri. Si tratta semplicemente di evoluzione del concetto di coppia e dell’interscambiabilità dei ruoli. In due parole: la parità dei sessi.casalingoLa reazione delle donne, che ricordiamolo, hanno lottato anni per veder riconosciuto il proprio diritto a lavorare in modo indipendente dall’appartenenza al gentil sesso, ha diverse sfumature. Ci sono donne che hanno come ambizione suprema quella di essere l’angelo del focolare, altre costrette da diverse situazioni a scegliere la condizione di casalinga come sola opportunità. Le prime potrebbero sentirsi spodestate, le altre esulterebbero come per una schedina vincente al sueperenalotto. Ma cos’hanno in comune entrambe?casalingocasalingosAvere un compagno casalingo regalerebbe loro un’opportunità: quella di ridimensionare la tragedia delle coppie di calzini spaiati magicamente create dalla lavatrice.

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply