11 novembre 2013:
Musica: per “cuccare” meglio la disco dance

 

Il ritmo giusto per sedurre una donna? Non è affatto il languore passionale del tango, né il cheek-to-cheek di un romantico lento: molto meglio il passo scatenato della disco music, soprattutto se ci riporta agli Anni Settanta e alle atmosfere della “Febbre del sabato sera”. In ogni caso, comunque, la musica e in particolare il ballo, si confermano come mezzi di seduzione potentissimi: oltre un italiano su due ammette di “fare colpo” grazie al ballo, specie se i “due salti” seguono una romantica cenetta a lume di candela, magari a casa propria.

Musica: per “cuccare” meglio la disco dance
Non è la prima volta che studi internazionali mettono in evidenza il fatto che il ballo sia un ottimo collante per l’intesa di coppia e un ottimo modo per fare con successo la prima mossa nei confronti di una ragazza. Un’indagine rivela adesso che i generi migliori per assicurarsi il gradimento del gentil sesso sono i tormentoni evergreen della disco music (41%), proposti ad esempio da Donna Summer con “Hot Stuff”, dagli intramontabili Bee Gees con “Saturday Night Fever”, seguiti da Gloria Gaynor con “I will survive”. Resta affezionato al tango un inossidabile 21% di appassionati. Sono questi i risultati di un’indagine realizzata in occasione del lancio del gioco di ballo “Just Dance 2014, creato dagli sviluppatori di Ubisoft. A supportare la ricerca c’è un monitoraggio sulla propensione al ballo realizzato su 800 uomini tra i 16 e i 35 anni con metodologia WOA (Web Opinion analysis) sui più importanti social network (Facebook e Twitter), attraverso la raccolta di messaggi, post e commenti relativi all’argomento.

Del resto, il fatto che per sedurre un potenziale partner occorre “mettersi in ballo” è un fatto noto da tempo e confermato da diversi studi. In particolare, le percentuali di successo nel conquistare una donna aumentano con i balli pop e con la disco music. Per dimostrarlo, un gruppo di psicologi ha messo a punto un video di dieci secondi in cui vengono mostrati “scientificamente” i gesti che rendono più facile attrarre una persona del sesso opposto e quelli che invece sono da evitare con la massima cura se si vuole avere successo presso una donna. Il video è stato mostrato a un gruppo di 35 donne che, senza poter vedere i particolari dell’aspetto fisico del ballerino, ma basando il loro giudizio solo sui movimenti, hanno indicato quali trovavano più attraenti. I risultati non lasciano dubbi: una donna non sa resistere in presenza di un bravo ballerino. Il motivo? “Accanto al gusto di vedere movimenti sinuosi, c’è una ragione molto più pragmatica – afferma lo psicologo evoluzionista Nick Neave -, da passi e movenze in pista, la donna sa capire chi è in buona salute e con un buon potenziale riproduttivo”.

Musica: per “cuccare” meglio la disco dance
Ma non finisce qui: come spiega la psicologa e psicoterapeuta Francesca Saccà, il ballo è una strategia ideale di approccio anche per una serie di altri motivi. “Gli uomini del terzo millennio si sentono sempre più insicuri di fronte ad una donna, anche per via dei tanti traguardi sociali raggiunti dal gentil sesso. Il ballo permette all’uomo di avere un approccio ideale, divertente e capace di abbattere le barriere tra i due sessi”.

Insomma, il ballo offre un modo facile per socializzare e fare nuove conoscenze (41% delle risposte), è un modo ideale per liberarsi dai propri freni inibitori (32%) e fa sentire gli uomini più spigliati nel modo di relazionarsi con l’altro sesso (37%). Per quanto riguarda i tipi di ballo più gettonati, oggi gli under 40 preferiscono la disco music (36%), l’electro-dance (21%), l’hip-hop (9%), da ballare da soli o in compagnia. Un po’ in ribasso appaiono invece i classici lenti (21%) e i latino-americani (19%),
Il ballo come catalizzatore di seduzione è sfruttato soprattutto dai maschi giovani e giovanissimi, tra i 16 e i 24 anni (25% delle risposte), seguiti da coloro che vanno dai 25 ai 34 anni d’età (21% del campione).
I luoghi ideali in cui scatenarsi sono, prevedibilmente, la classica discoteca e i locali notturni (31%), ma anche le feste con amici (24%) o una apposita sfida di ballo in casa (21%) realizzata anche per mezzo dei videogiochi musicali.balla-che-ti-ricarichi-il-cellulare