7 agosto 2013:
Nail art : unghie trasgressive

La manicure diventa estrema e spicca il volo sulle ali della fantasia: la nail art ormai non conosce più confini e conquista muove frontiere, tra colori, decori ed effetti tridimensionali. Insomma, la vecchia french manicure, ovvero il modo classico di decorare le unghie con smalto trasparente e una semplice lunetta bianca, sembra ormai cosa da signore iper classiche e con poca fantasia.
I gusti si evolvono e non sarebbe possibile altrimenti, visto che le donne si colorano le unghie da tremila anni. Pare infatti che già i Cinesi e gli antichi Egizi utilizzassero lo smalto per decorare le unghie. I Cinesi usavano colori laccati, realizzati con una combinazione di gomma arabica, albume d’uovo, gelatina e cera d’api, ma anche composti a base di rosa, orchidea ed altri petali misti ad allume, per ottenere smalti di colore rosa o rosso. Durante la dinastia Chou Bait Ain Cho nel 600 a.C., i nobili usavano invece smalti dorati e argentati, mentre un manoscritto afferma che la dinastia Ming prediligeva i colori rossi e neri. Gli Egizi utilizzavano un tipo particolare di henné per decorare le unghie di colore rosso o bruno-rossastro. L’henné, ora usato in tutto il mondo per tingere i capelli, serve anche per dipingere la pelle o le unghie. Nefertiti se me serviva per dipingere di rosso la sua parrucca e le unghie, Cleopatra sceglieva una tonalità scura dello stesso colore, un rosso tendente al bordeaux. Gli Incas dipingevano invece le unghie con motivi di agavi. Più recentemente, quando è stata inventata l’automobile, lo smalto per unghie ha cominciato ad ispirarsi a quello della carrozzeria dei nuovi bolidi a motore.

Le ultime tendenze consigliano nuovi smalti, evoluzione di quelli più tradizionali che permettono di avere unghie perfette senza ricorrere alle resine da indurire con il fornelletto a raggi UVA, visto che i dermatologi consigliano di fare di quest’ultimo un uso parsimonioso. Per un effetto molto realistico anche maculato, tigrato, e perfino simile al caviale o, come vuole l’ultima moda, addirittura decorato di piume, arrivano i nuovi kit per una manicure completa. Chi cerca decorazioni estrose trova davvero di tutto: smalti sfolgoranti e metallici, come quelli sfoggiati sulle unghie appuntite da Catwoman della cantante dei Black Eyed Peas, Fergie; oppure con l’aggiunta di adesivi a forma di fiori o altri micro disegni, decorazioni con cristalli swarovski, strass o micro perline.

Chi preferisce le tinte unite, invece, dopo lunghe stagioni di smalti blu, verde, giallo, turchese e viola, vede tornare di moda gli smalti a effetto nudo. Va di moda anche il rosso scarlatto, come quello amato da Diane Vreeland, storica direttrice di Vogue America.

I must di stagione propongono il kit per l’effetto piuma, che vuole abbinate unghie e sopracciglia. La direttrice artistica di Ciate’, Charlotte Knight, si è ispirata alla sue sfilate preferite per crearlo e trasformarlo in una manicure gotico-chic. Si stendono prima due strati leggeri, da lasciar asciugare per cinque minuti. Segue l’applicazione delle piume sull’unghia con uno strato di top coat e dopo tre minuti si rimuove la parte di piuma in eccesso con le forbicine del kit, lasciandole però sporgere leggermente. Per trasformare le unghie in gioielli si può anche sfruttare l’effetto caviale, che richiede tempi di applicazioni dai 20 ai 30 minuti.unghie