3 ottobre 2013:
unghie : le trucchiamo più del viso

Una volta ci si limitava ad applicare un po’ di smalto, poi è venuta l’ora della french manicure e ora è la volta della nail art. Le unghie si trasformano in capolavori di fantasia e creatività, da curare e sottoporre a make up come e più ancora del viso, per avere mani sempre in nuance con gli abiti e con i diversi accessori che accompagnano il nostro look. Ma loro, le unghie, ne sono contente? E soprattutto sono in buona salute? L’importante è adoperare prodotti di buona qualità e, suggeriscono i dermatologi, lasciarle “riposare” almeno una settimana al mese.
Le sfilate di moda in corso in questi giorni, lo dimostrano chiaramente: le mani sono in primo piano e le unghie devono essere curate e “vestite” come e più ancora di quanto non facciamo con il maquillage del viso. Chi ha ancora l’abitudine di andare in giro senza smalto deve prepararsi: quest’inverno non potrà più permetterselo, se vuole essere al passo con le tendenze. Le unghie di quest’inverno devono essere coperte di decorazioni iridescenti, di disegni, colorate in nuances metalliche. Si orneranno persino di piume e di elementi tridimensionali.
I dermatologi raccomandano però di non esagerare: gli smalti coprenti, le colle e le unghie finte possono fare ammalare quelle vere. “Le unghie sono al centro del maquillage, arricchite con decori e disegni da sembrare perfino farfalle” spiega Jenny Longworth, nail artist di Revlon UK commentando le nuove manicure fantasia messe a punto con smalti metallizzati e brillanti, colori pastello o iridescenti. I dermatologi statunitensi (Aad), davanti a questo imperversare di decorazioni, gel e colle, hanno messo a punto una serie di suggerimenti per una manicure a prova di patologie. La regola fondamentale è lasciare le unghie pulite a “riposare” almeno una settimana al mese in modo che possano respirare e riprendersi dallo stress. Se poi si notano sintomi di disagio, come cambiamenti di colore, comparsa di striature o si prova indolenzimento, meglio sospendere l’applicazione di smalto e fare un controllo dermatologico: questi sintomi indicano una forte fragilità o anche la presenza di un’infezione. Non ultimo: può trattarsi del campanello di allarme di altre patologie, come la cattiva circolazione e addirittura il diabete.unghie